Oppiacei:
Conseguenze

Conseguenze del consumo di oppiacei

ic_opioide@1x

Conseguenze fisiche e sociali

Contrariamente all’opinione ampiamente diffusa, un consumo prolungato di eroina pura non implica una tossicità organica e ha poche conseguenze a livello fisico. Le conseguenze fisiche a lungo termine possono essere provocate dalle impurità del prodotto e dalle sostanze di taglio. Le infezioni da HIV, le epatiti B e C sono essenzialmente provocate dalle condizioni di vita (cattive condizioni igieniche durante l’iniezione, scambio di siringhe, prostituzione, alimentazione carente). Fumare, inalare o sniffare eroina provoca solo raramente delle infezioni, ma comporta altri rischi per le vie respiratorie, i polmoni e le mucose nasali che possono essere danneggiate.

Anche se degli studi rilevano che circa l’80% degli eroinomani soffrono di uno o più disturbi psichici, quali fobie, ansie, depressioni, disturbi della personalità, queste malattie non sono necessariamente la conseguenza del consumo di eroina. Possono, in effetti, manifestarsi parallelamente alla dipendenza dall’eroina o, al contrario, essere una causa del suo sviluppo.

Per quanto riguarda le conseguenze sociali, come la criminalità, la prostituzione praticata al fine di procurarsi la droga, lo spaccio e l’emarginazione, si può dire che non sono tanto al legate al consumo di eroina in quanto tale, quanto piuttosto dal carattere illegale della sostanza.

Conseguenze del consumo di oppiacei: cifre chiave

Trattamenti per problemi legati agli oppiacei

Nel 2020, 16’144 persone hanno avuto accesso a un trattamento di sostituzione agli oppiacei. La proporzione ogni 100’000 abitanti varia fortemente tra i cantoni.

Il numero di persone ammesse alle cure per un problema principale legato al consumo di oppiacei è leggermente aumentato tra il 2013 e il 2014. Da allora, il numero è diminuito. Lo sviluppo per uomini e donne si discosta dal totale. La maggior parte delle persone non ha iniziato il trattamento per la prima volta, ma era già stata in trattamento in precedenza.

Tra il 2013 e il 2020, il numero di persone ammesse alle cure per un problema principale legato al consumo di oppiacei è globalmente diminuito (indicizzato meno 30%).

Procedimenti penali relativi al consumo di oppiacei: denunce

Il numero di denunce per consumo di eroina ha raggiunto il livello più elevato nel 1993 con più di 20’000 casi prima di diminuire fortemente a cavallo del millennio. Il declino è continuato ad un ritmo più lento negli ultimi 15 anni.

Decessi dovuti al consumo di oppiacei

Il numero di decessi legati alle droghe è diminuito fortemente tra il 1995 i 2010. Da allora, questo numero tende ad aumentare leggermente. Si costata inoltre che le persone decedute sono sempre più anziane.