Home » Attualità » Comunicato stampa

Lo stress a scuola è sempre più diffuso

04 aprile 2017, 10:00

Lo stress dovuto alla scuola è oggi più diffuso rispetto a 16 anni fa. Quasi un terzo dei quindicenni dice infatti di sentirsi stressato. In questa fascia d’età il fumo è molto diffuso e spesso lo stress incide negativamente sul benessere dei ragazzi. Sono questi i risultati nel dettaglio dell’ultimo studio a livello nazionale sugli allievi, condotto da Dipendenze Svizzera su incarico dell’Ufficio federale della sanità pubblica. Una nuova scheda informativa mette in risalto il fenomeno dello stress scolastico tra i giovani e mostra la sua evoluzione nel tempo.

In un’inchiesta rappresentativa svolta a livello nazionale, dal 12% al 22% dei ragazzi tra gli 11 e i 15 anni hanno dichiarato di sentirsi "abbastanza stressati"; mentre dal 6% al 12% di loro si sono addirittura definiti "molto stressati". Solo tra le ragazze si osservano delle differenze marcate: quelle dai 13 ai 15 anni si sentono nettamente più stressate di quelle più giovani.

Gli adolescenti più grandi sono tendenzialmente più stressati

Il fatto che ci siano indicativamente più ragazzi stressati tra i più grandi potrebbe anche essere dovuto ai numerosi compiti legati allo sviluppo e agli obblighi scolastici, che aumentano man mano che si passa da una classe all’altra, nonché dalla necessità di dover decidere che cosa si farà da grandi. "I risultati dello studio ci esortano a restare in allerta", spiega Marina Delgrande, ricercatrice a Dipendenze Svizzera e coautrice della nuova pubblicazione sull’argomento dello stress scolastico tra i giovani in Svizzera (in francese) oppure in tedesco.

Stress a scuola più diffuso rispetto a 16 anni fa

Nel 2014, in occasione degli ultimi rilevamenti su scala nazionale, gli allievi tra gli 11 e i 15 anni sono risultati più stressati a causa della scuola rispetto a quanto era emerso dalla prima inchiesta del 1998. La percentuale è passata dal 22% al 27%. Una delle cause ipotizzabili potrebbe essere il fatto che è cambiato l’atteggiamento dei ragazzi nei confronti della scuola: oggigiorno, per esempio, si dà maggior importanza alle buone prestazioni scolastiche.

Come stanno i ragazzi stressati?

Spesso lo stress causato dalla scuola si ripercuote sul benessere dei giovani, che soffrono più frequentemente degli altri di disturbi costanti: per esempio faticano ad addormentarsi e si sentono nervosi. Quasi un terzo dei quindicenni si dice abbastanza o molto stressato a causa della scuola e in questo gruppo i ragazzi che fumano almeno una volta alla settimana sono più presenti rispetto al novero dei loro coetanei che non si sentono affatto – o solo marginalmente – stressati dalla scuola. Lo studio tuttavia non dice se lo stress scolastico sia una causa o una conseguenza.

Cosa può fare la prevenzione?

Un ambiente scolastico positivo può favorire una buona salute psichica. Tra i presupposti favorevoli rientrano il senso di appartenenza e di solidarietà all’interno della classe o esigenze e valutazioni trasparenti da parte della scuola. A ciò idealmente dovrebbe aggiungersi un ambiente che promuova il movimento, le attività extrascolastiche o la possibilità di partecipare alla vita della scuola. Altrettanto utili sono i programmi che insegnano ai ragazzi strategie per risolvere i problemi e tecniche per superare lo stress. Misure di questo tipo possono anche contribuire a prevenire abitudini di consumo a rischio.

Consigli per i genitori

In fondo alla scheda informativa sul consumo di alcol, tabacco e canapa tra i giovani (disponibili in tedesco e francese) e sulla pagina dedicata ai genitori del sito di Dipendenze Svizzera [entrambe disponibili in tedesco e francese] trovate consigli più approfonditi per i genitori, che possono anche richiedere una consulenza sul consumo di sostanze ai centri del cantone.

Lo studio
I dati utilizzati per la nuova scheda informativa sullo stress a scuola sono stati estrapolati dallo studio internazionale «Health Behaviour in School-aged Children» (HBSC). L’inchiesta sui comportamenti che riguardano la salute e lo stile di vita degli allievi tra gli 11 e i 15 anni viene svolta ogni quattro anni, l’ultima volta nel 2014. Nel nostro paese lo studio HBSC è stato condotto da Dipendenze Svizzera e finanziato dall’Ufficio federale della sanità pubblica e dalla maggioranza dei Cantoni.

Per maggiori informazioni:
Monique Portner-Helfer
Addetta stampa
mportner-helfer@ich-will-keinen-spamsuchtschweiz.ch
Tel.: 021 321 29 74

Sostenere i genitori nelle questioni educative è fondamentale per prevenire le dipendenze. Dipendenze Svizzera può vantare un’esperienza unica in questo campo, che le permette di offrire consulenze, prospetti per i genitori sui vari aspetti delle dipendenze, materiale pedagogico per lavorare con i bambini, corsi per i professionisti e molto altro. Anche i genitori alle prese con una dipendenza sono sostenuti nella loro funzione educativa, affinché meno problemi di dipendenza si tramandino da una generazione all’altra.

Stampa la paginaCondividiRSS

Newsletter

Questa pagina esiste soltanto in francese o in tedesco. Per vederne i contenuti, scegliete la lingua cliccando DE o FR in alto.

 
.hausformat | Webdesign, Typo3, 3D Animation, Video, Game, Print