Home » Attualità » Comunicato stampa

L’abitudine di bere prima di uscire è molto diffusa

28 febbraio 2017, 10:00

CP-Unsplash-pixabay.jpg

Tra gli adolescenti e i giovani adulti è molto diffusa l’abitudine di bere prima di uscire la sera. Dipendenze Svizzera ha analizzato vari aspetti del fenomeno sulla base di diversi lavori di ricerca ed è giunta alla conclusione che il cosiddetto predrinking induce a bere quasi il doppio durante una serata, con tutti i rischi annessi e connessi.

Spesso i giovani adulti iniziano a bere già prima di uscire la sera con l’intento dichiarato di risparmiare e di entrare nello spirito festaiolo. Diverse ricerche suggeriscono però che il predrinking nei parchi pubblici, nei parcheggi o a casa tra amici non riduce il successivo consumo di alcolici nei locali. Stando a uno studio condotto su oltre 1'400 giovani adulti con un’età media di 23 anni, sembra anzi che il predrinking spinga a bere il doppio nel corso di una serata. Gli esperti parlano di una modalità di consumo particolarmente pericolosa. In questa fascia d’età, i rischi per la salute, per la sicurezza personale e per quella degli altri sono ancora più elevati, dato che i giovani hanno relativamente poca esperienza in materia di alcolici e non conoscono a fondo i loro limiti.

Voglia di ubriacarsi e di socializzare

Com’è emerso da uno studio pubblicato di recente da Dipendenze Svizzera sui motivi che spingono i giovani tra i 16 e i 25 anni a bere prima di uscire, le ragioni sono sostanzialmente due. Alcuni vogliono ubriacarsi e fare festa, quindi escono spesso a divertirsi e non si perdono un aperitivo. Per altri, invece, l’importante è socializzare e passare le serate con gli amici in un’atmosfera rilassata.

Ulteriori ricerche dimostrano che il predrinking è un fenomeno molto diffuso anche a livello internazionale. "Il fatto che il consumo di alcolici sia largamente accettato nella nostra società influenza il comportamento dei giovani", aggiunge Florian Labhart, autore dello studio pubblicato da Dipendenze Svizzera. È comunque accertato che la percentuale di persone che beve prima di uscire la sera è proporzionale a quella dei consumatori di alcol di un determinato paese.

Come minimizzare i rischi

Tenendo conto dei rischi legati al fenomeno, Dipendenze Svizzera suggerisce di adottare misure a livello sociale. Sarebbe per esempio utile limitare gli orari di apertura dei negozi e regolamentare i prezzi, facendo in modo che l’alcol non venga venduto a prezzi stracciati.

Da ultimo, è fondamentale sensibilizzare gli adolescenti e i giovani adulti. Uno dei messaggi chiave dovrebbe essere il seguente: bere prima di uscire generalmente non fa risparmiare, anzi, fa consumare più di alcol e aumenta i rischi dovuti al fatto che si continua a bere per tutta la sera.


Tra le altre misure immaginabili rientra anche la possibilità di investire in luoghi di ritrovo per i giovani e in offerte interessanti per il loro tempo libero, che siano accessibili soprattutto ai minorenni, ma anche ai giovani adulti con poche disponibilità finanziarie.

Studi sul tema

I ricercatori di Dipendenze Svizzera hanno analizzato da diversi punti di vista l’evoluzione del predrinking negli ultimi anni. Sul primo numero del 2017 della rivista SuchtMagazin, nella rubrica Fazit. Forschungsspiegel von Sucht Schweiz, è stato pubblicato (in tedesco) un articolo riassuntivo sull’argomento.

       
Per maggiori informazioni:
Monique Portner-Helfer
Addetta stampa
mportner-helfer@ich-will-keinen-spamsuchtschweiz.ch
Tel.: 021 321 29 74

Dipendenze Svizzera è un centro nazionale di competenza nel settore delle dipendenze. Si occupa di ricerca, concepisce progetti di prevenzione e si impegna nell’ambito della politica sanitaria. L’obiettivo della nostra ONG è prevenire o attenuare i problemi che risultano dal consumo di alcol e di altre sostanze psicoattive, nonché dal gioco d’azzardo o dall’uso di Internet.

Stampa la paginaCondividiRSS
 
.hausformat | Webdesign, Typo3, 3D Animation, Video, Game, Print